Cappotto termico quanto è conveniente?

risparmio energetico, cappotto termico risparmio energeticoFare il cappotto termico è conveniente?

Questo l’interrogativo di un nostro cliente che ci ha contattato per una consulenza energetica qualche settimana fa!

Dal canto suo si era già informato sul prezzo di un cappotto termico e tra l’altro, possedeva una serie di fotografie fatte con termocamera della propria abitazione, perciò sulla base anche di queste fotografie aveva individuato i punti critici dell’edificio:

1)      Pareti molto disperdenti;

2)      Parte del soggiorno coperto da un tetto a terrazza non isolato;

Inoltre voleva capire anche quanto avrebbe inciso la sostituzione dei soli vetri con un vetrocamera di moderna generazione, mantenendo il telaio esistente. Intervento quest’ultimo che aveva già sperimentato nel luogo di lavoro con buoni risultati.

Dovendo però disporre di un budget ben preciso, aveva la necessità di vederci chiaro, ossia:

Fare il cappotto termico è conveniente oppure è meglio isolare la terrazza e cambiare i vetri?

A questa domanda abbiamo risposto noi, analizzando la situazione attuale dopo un attento sopraluogo e calcolando il risparmio sulla spesa sul riscaldamento per ogni singolo intervento.

Una volta calcolato il risparmio annuale sul riscaldamento abbiamo stimato anche l’ammortamento della spesa iniziale per ogni singolo intervento. Questo il risultato:

tabella interventi riqualificazione

Solo con questo strumento semplice ed efficace il cliente sarà in grado di prendere la decisione più conveniente per il suo caso specifico!

E tu, a chi ti sei affidato per riqualificazione energetica e la ristrutturazione della tua casa? Quando hai deciso di cambiare i serramenti, avevi in mano uno strumento utile come questo o solo l’ennesima offerta di un commerciale incaricato di venderti il suo prodotto?

Per una scelta intelligente, prima di spendere un bel gruzzoletto, rischiando di non ottenere il comfort sperato, scaricati l’ebook gratuito e contattami direttamente per una consulenza!

Opt In Image
E se ti dicessi che finalmente puoi risparmiare
e vivere in una casa confortevole?

Scopri anche tu quali sono i 3 errori più comuni nella scelta di un cappotto termico e come evitarli:

• No a materiali scadenti che compromettono il corretto isolamento delle pareti
• Basta affidarsi a installatori e tecnici che non sanno quello che fanno
• No a problemi, sì a un sistema che ti permetta risparmiare e vivere bene


Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

2 pensieri su “Cappotto termico quanto è conveniente?

  1. sono indeciso se sostituire gli infissi (sarebbero da sostituire perche mi sono stuffato delle continue manutenzioni) o eseguire il capotto termico .tenendo conto che abito a narcao pr. carbonia iglesias .vorrei se possibile avere delle dritte su come eventualmente scegliere un bravo artigiano che lavori a regola d’arte.
    sperando in una vostra risposta ,ringrazio e porgo distinti saluti.

    • Buongiorno, da quanto ho letto la sua abitazione si trova in Sardegna, zona climatica C con un periodo di riscaldamento di soli 5 mesi massimo all’anno.

      Probabilmente quindi è più sentito il problema estivo che quello invernale, pertanto a questo proposito e viste anche le esigenze di riduzione della manutenzione da lei espresse, penso le convenga pensare alla sostituzione degli infissi.

      Per quanto riguarda la scelta di un artigiano, è fondamentale che chi produce e monta i serramenti le possa fornire le certificazioni che ne attestano la qualità e l’isolamento termico.

      Inoltre da Febbraio 2010 è obbligatoria per tutti i produttori di serramenti accompagnare i loro prodotti con il Marchio CE.

      Per evitare i problemi di manutenzione le consiglierei dei serramenti in pvc, ma non so se per la sua zona ci siano particolari vncoli ambientali per cui sia necessario utilizzare un telaio in legno.

      Si assicuri infine di farsi spiegare tutte le fasi di produzione e lavorazione e tutti i componenti, ad esempio le guarnizioni possono essere fatte in vari materiali ma quelle in PVC si seccano e schiacciano facilmente, sarebbero meglio in materiali tipo T.P.E resistente all’invecchiamento.

      Se la scelta ricadrà sul legno, fondamentale è il tipo di vernice utilizzato: si faccia spiegare la durabilità e la garanzia data per la vernice e il tipo di manutenzione necessaria per il mantenimento.

      E’ importante che il rivenditore o artigiano dia la giusta importanza alla posa in opera e le spieghi come opera di solito.

      Infatti questo aspetto viene molte volte trascurato ma è invece di fondamentale importanza e pertanto un bravo artigiano deve prendere in considerazione anche questo aspetto quando le illustrerà i propri serramenti.

      Altro elemento fondamentale per la scelta dei serramenti è la garanzia che il produttore e posatore è in grado di fornirle.

      E’ fondamentale che la ditta a cui lei si affiderà sia in grado di forirle assistenza post vendita per almeno 10 anni.

      Questi sono alcuni aspetti utili a fare delle considerazioni che la possono aiutare nella scelta.

      Buona scelta.

      Ing. Marta Capitello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *