Il cappotto termico: è davvero la soluzione a tutti i mali?

Il cappotto termico: è davvero la soluzione a tutti i mali?Capita spesso di essere contattata da chi ha intenzione di migliorare la propria casa eliminando la muffa, oppure da chi desidera abbassare i costi del riscaldamento, visto anche il continuo aumento del costo del gas.

Tra l’altro si può ancora approfittare delle detrazioni fiscali per riqualificare l’abitazione, ottendo diversi vantaggi:

  •   eliminare muffa e altri problemi e quindi vivere in una casa più sana;
  •   ridurre gli importi delle bollette ;

Quindi ho pensato di raccontarti come sono riuscita a far diminuire a una famiglia di Vicenza i consumi e di conseguenza anche i costi delle bollette.

Inizialmente i clienti mi hanno contattato perché volevano isolare le pareti dall’interno e cercavano informazioni sul materiale più idoneo. Si tratta di una domanda molto comune e che mi viene posta molto spesso, ma a cui non è semplice rispondere.

Infatti, per dare un consiglio mirato è necessario effettuare un sopralluogo nell’abitazione e, dopo un’attenta analisi del caso, bisogna valutare una serie di alternative.

Perciò come di prassi, per prima cosa ho eseguito il sopralluogo nell’abitazione dei clienti. Questo mi ha permesso di capire che l’isolamento dall’interno delle pareti non sarebbe stato l’intervento adatto alla situazione. Vediamo assieme il perché:

I miei clienti abitano al primo piano in una bifamiliare sovrapposta. Al piano di sotto si trova un’altra abitazione, mentre il soffitto confina con il sottotetto non isolato e non riscaldato.

Questo comportava dispersioni soprattutto attraverso il perimetro (muri e finestre) e il sottotetto. Quindi ho preso in considerazione sia l’ipotesi di isolare le pareti con diversi tipi di isolante, sia quella di isolare il sottotetto.

Dall’analisi sui materiali isolanti per pareti è emerso che la migliore scelta, per il caso in questione, sarebbe stata la lana minerale, grazie alla sua capacità isolante durante i mesi freddi, e la traspirabilità del pacchetto muro che diventa fondamentale nel caso d’isolamento dall’interno.

Quando si isolano internamente le pareti, è necessario studiare attentamente la diffusione del vapore acqueo per evitare la formazione di condensa

La condensa all’interno degli strati di muratura, infatti compromette il potere isolante del materiale e favorisce la formazione della muffa.

Successivamente ho confrontato le due alternative:

  1.   Isolamento pareti con lana minerale
  2.   Isolamento del sottotetto con materassino di lana minerale

L’alternativa migliore per la situazione è stata la seconda; l’isolamento del sottotetto avrebbe portato a una diminuzione superiore delle bollette rispetto all’isolamento dei muri perimetrali. Di conseguenza il costo sarebbe stato ammortizzato in un tempo inferiore.

Per capire di che tipo di risparmio sto parlando, basti pensare che 20 cm di lana minerale sul solaio del sottotetto permettevano un risparmio annuale di 250 euro in più rispetto al risparmio ottenuto con l’installazione del cappotto termico.

Senza la mia consulenza i clienti sarebbero intervenuti sulle pareti.
Così facendo avrebbero ottenuto comunque un risparmio energetico e una conseguente riduzione delle bollette, ma avrebbero dovuto affrontare :

  1. Una spesa superiore a fronte di un minore risparmio in bolletta.
  2. l’inconveniente di avere gli operai in casa durante la realizzazione dell’isolamento e del cartongesso a finitura.

Grazie alla consulenza ho dimostrato ai miei clienti che l’intervento sul tetto sarebbe stato più conveniente rispetto alla loro idea iniziale.

Quindi questo è il motivo per cui io difficilmente mi permetto di dare consigli a distanza, senza aver visto di persona la situazione in cui si trova l’abitazione, e senza aver svolto prima uno studio di fattibilità sul caso.

Pertanto, prima di iniziare la realizzazione di questo o quell’intervento nel campo del risparmio energetico, accertatevi di aver fatto la scelta giusta rivolgendovi a un esperto: risparmierete sia tempo che denaro.

E tu, hai mai pensato di isolare la tua casa per spendere meno di bollette? Se anche tu, come la famiglia di cui abbiamo parlato, stai pensando di realizzare il cappotto termico, ho pensato di farti un regalo: una guida gratuita per la scelta consapevole del cappotto termico.

All’interno non parleremo solo degli errori da evitare quando si fa un cappotto termico, ma presenteremo anche una serie di esempi di consulenze svolte, per aiutarti a difenderti dai “finti consigli” di chi vuole venderti qualcosa anzichè risolvere il tuo problema.

Che aspetti, scarica subito l’e-book gratuito!

Opt In Image
E se ti dicessi che finalmente puoi risparmiare
e vivere in una casa confortevole?

Scopri anche tu quali sono i 3 errori più comuni nella scelta di un cappotto termico e come evitarli:

• No a materiali scadenti che compromettono il corretto isolamento delle pareti
• Basta affidarsi a installatori e tecnici che non sanno quello che fanno
• No a problemi, sì a un sistema che ti permetta risparmiare e vivere bene


Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *