Casa in legno: come scegliere quella che fa per te.

Quando si parla di casa in legno, spesso si è sopraffatti dalla miriade di informazioni e offerte delle diverse ditte produttrici o semplicemente venditrici di prefabbricati, ma come fare la scelta giusta?

Un nostro cliente è passato in studio per chiederci che cosa ne pensiamo delle case in legno. Di recente un rappresentante di una ditta di case in legno gli aveva proposto dei modelli di abitazioni in legno ad un prezzo davvero conveniente al mq.

Per quanto riguarda la casa in legno, sono in generale molto favorevole sia per le prestazioni termiche invernali e estive, sia per la velocità di costruzione. Inoltre dal punto di vista sismico sono molto valide essendo il legno un materiale molto elastico e leggero e quindi in grado di ben sopportare le azioni sismiche. Tuttavia bisogna chiarire che casa in legno non è essenzialmente sinonimo di casa ecologica vera e propria…dipende sempre da chi è il fornitore… se il legno proviene da foreste gestite in modo responsabile (ha ad esempio il marchio FSC) e dal tipo di materiali isolanti utilizzati.

Inoltre, essenzialmente quando si parla di case in legno si deve distinguere tra due tipologie differenti:

– quelle con struttura a telaio

– quelle con struttura X-Lam

Per quanto riguarda la tipologia a telaio, è la tipologia più antica, le tradizionali baite di montagna o comunque le abitazioni in legno inglesi e americane del secolo scorso erano tutte costruite con la tipologia a telaio. In pratica la struttura portante è costituita da montanti travi in legno che fanno da ossatura della casa, che possono essere tamponati con materiali diversi (mattoni, paglia, terra, pannelli in legno ecc… a seconda del tipo di materiali reperibili nella zona).

Questo sistema prevede che l’isolante sia messo tra un montante e l’altro…perciò non è proprio ottimale dal punto di vista dell’isolamento invernale perchè avrò una parete costituita dall’alternarsi di montante in legno e isolante e perciò si creeranno dei ponti termici (in pratica essendoci accostati materiali diversi con caratteristiche termiche diverse, in corrispondenza del materiale più scarso dal punto di vista termico, cioè il montante in legno, uscirà di più il calore creando fenomeni di condensa) ideale sarebbe magari abbinare un ulteriore cappotto alla parete… Inoltre dal punto di vista sismico, è bene pensare al controventamento del telaio strutturale, semplicemente con lastre in legno o anche con il tradizionale sistema a croce di S. Andreas.
Per quanto riguarda la tipologia a X-Lam cioè con pareti fatte con tavole di legno incollate tra loro i cui strati contigui sono incrociati, è di più recente costruzione. In questo caso, la parete non necessita di controventamento, essendo i vari strati di tavole tra loro incrociati. In questo caso le pareti vanno isolate con il cappotto termico esterno e dal punto di vista dell’isolamento è ottimo a differenza delle costruzioni a telaio. Dal punto di vista strutturale hanno prestazioni molto elevate ovviamente se le giunture tra i vari pannelli sono progettate con perizia (diciamo che le nuove case per i terremotati di L’Aquila sono state fatte con questo sistema…).

Per conoscere le altre caratteristiche delle case in legno puoi contattarci QUI, siamo a disposizione per consigliarvi e farvi conoscere altri piccoli segreti sull’argomento!

Questo può essere un esempio di una parete a telaio con montanti, tra i montanti trova posto l’isolamento, in questo caso per eliminare il ponte termico è stato previsto un cappotto esterno. Anche in questo caso all’interno trova posto l’intercapedine per gli impianti.

L’immagine mostra un parete X-Lam: tavole di legno incollate incrociate. Come si vede l’isolamento viene posto all’esterno della parete, all’interno trovano posto gli impianti, posizionati su un intercapedine isolata.

Opt In Image
E se ti dicessi che finalmente puoi risparmiare
e vivere in una casa confortevole?

Scopri anche tu quali sono i 3 errori più comuni nella scelta di un cappotto termico e come evitarli:

• No a materiali scadenti che compromettono il corretto isolamento delle pareti
• Basta affidarsi a installatori e tecnici che non sanno quello che fanno
• No a problemi, sì a un sistema che ti permetta risparmiare e vivere bene


Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

2 pensieri su “Casa in legno: come scegliere quella che fa per te.

  1. Buonasera! Mi dispiace ma sbagliate! La maggior parte delle case post sisma in struttura lignea sono state edificate con il sistema a telaio, che tra i due tra l’altro e’ piu’ sicuro perche’ scarica su più giunti!

    Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *