Casa passiva : alcuni stratagemmi utili di bioarchitettura.

In questo articolo vi darò alcuni consigli e stratagemmi da applicare per ottenere una casa passiva completamente naturale, nell’ottica della bioarchitettura.

Quando si progetta una casa con l’ottica della bioarchitettura, cosa fondamentale è il suo orientamento. In bioarchitettura infatti fondamentale è lo studio della bioclimatica, perciò oltre alla conoscenza del microclima del luogo, ottimale sarebbe poter orientare l’abitazione  Nord-Sud. Mi spiego meglio, l’ideale per un massimizzare il benessere invernale ed estivo e allo stesso tempo per limitare i consumi di gas in inverno e di elettricità in estate, sarebbe poter costruire come i nostri nonni! Le cascine infatti si possono identificare come precursori della casa passiva ed erano progettate seguendo inclinazione e ciclo solare!

Ebbene sì, in assenza di caldaie e condizionatori, ma sfruttando solo il sole, i nostri antenati avevano ben capito come massimizzare il benessere invernale ed estivo…. e come vi starete chiedendo?

Conoscendo il ciclo delle stagioni per necessità e forse involontariamente ragionando sull’inclinazione dei raggi solari duranti i diversi mesi dell’anno avevano saputo sfruttare l’irraggiamento solare a loro beneficio, dando vita al precursore della casa passiva.

Ma per sfruttare a pieno il sole è necessario posizionare in modo accorto i serramenti e le aperture della nostra casa…Ecco dunque che nei climi freddi, sarà ottimale posizionare ampie vetrate a sud per consentire ai raggi solari, più inclinati d’inverno di penetrare attraverso le vetrate e scaldare pavimento, arredamento e pareti e quindi creando un apporto di calore gratuito.

D’estate poi quando i raggi solari sono maggiormente inclinati, si potrà limitare il loro ingresso e quindi il surriscaldamento tramite delle opportune schermature solari (i portici delle nostre cascine)

Ecco tutta questa conoscenza dov’è finita? Forse è stata per molto tempo dimenticata a favore forse di una maggiore attenzione verso la ricerca stilistica, ma sicuramente oggi pian piano si sta rispolverando, anche perché sta diventando di primaria importanza la riduzione di consumi senza però dimenticare il benessere abitativo.

Soprattutto in questi giorni in cui il caldo si fa sentire, e non vediamo l’ora di accendere il condizionatore per avere un po’ di refrigerio … bisognerebbe pensare a un modo ecologico e sicuramente più economico per difendersi dal caldo.

Se anche la vostra casa non ha l’orientamento ottimale in modo da sfruttare i raggi solari sia in inverno che in estate, sicuramente potreste pensare all’istallazione di studiati schermi solari per migliorare il microclima interno alla vostra abitazione durante la calda estate Vicentina!

Per qualsiasi informazione su questi semplici trucchi per limitare il caldo, puoi contattarci QUI, rimarrete sorpresi da quante e quali soluzioni possono migliorare il vostro comfort, ovviamente con un occhio attento verso l’ambiente a anche alle nostre tasche.

Opt In Image
E se ti dicessi che finalmente puoi risparmiare
e vivere in una casa confortevole?

Scopri anche tu quali sono i 3 errori più comuni nella scelta di un cappotto termico e come evitarli:

• No a materiali scadenti che compromettono il corretto isolamento delle pareti
• Basta affidarsi a installatori e tecnici che non sanno quello che fanno
• No a problemi, sì a un sistema che ti permetta risparmiare e vivere bene


Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *