Feng Shui: come gli spazi in cui abitiamo influiscono su di noi e come girarli a nostro favore.

Feng Shui: come gli spazi in cui abitiamo influiscono su di noi e come girarli a nostro favore.Oggi abbiamo come ospite sul blog, Michela Martini, interior designer e consulente Feng Shui.

Michela è una persona molto creativa e allo stesso tempo concreta oltre ad essere una professionista in gamba e proprio questo mese festeggia i vent’anni di attività del suo studio di progettazione e consulenza.

Io e Michela ci siamo incontrate per caso, ma mi ha subito incuriosita, perciò ho cominciato a seguire il suo blog in cui affronta tematiche che condivido a pieno.

Infatti, io stessa con il mio lavoro promuovo il benessere e il comfort abitativo e studio le soluzioni per rendere la casa o qualsiasi altro ambiente lavorativo più sani, perciò mi sono da subito trovata in sintonia con il pensiero di Michela.

Spesso ci troviamo a lavorare o a vivere in ambienti che non sentiamo nostri, in cui non riusciamo a dare il meglio o comunque a sentirci a nostro agio. Questo talvolta può perfino portare all’insorgere di patologie come mal di testa frequenti, raffreddori, malessere in generale.

Proprio qualche giorno fa ho avuto modo di discuterne anche con una psicologa, rappresentante di una associazione di medici.

Anche lei mi ha confermato quanto un ambiente, i suoi colori, la disposizione dei mobili e degli spazi, il suo microclima interno possano influire sulla persona, sul suo umore sulla sua capacità di reagire a fatti spiacevoli o a malattie e sulla sua produttività nel caso di ambienti di lavoro.

Michela con il suo lavoro, contribuisce a trasformare gli ambienti in spazi dove vivere bene, dove “sentirsi a casa” dove ritrovare il benessere tuo e della tua famiglia e oggi ho l’onore di intervistarla.

Ciao Michela, benvenuta! Iniziamo con le presentazioni: chi sei e che cosa fai?

Ciao. Sono Michela Martini, interior designer e consulente feng shui. Nel 2011 sono diventata mamma di Gemma, evento che ha rivoluzionato la mia vita e la mia professione.

Grazie a lei ho messo al centro della mia attività il feng shui e ho ribattezzato con il nome Spazi Fluidi il mio studio di progettazione d’interni fondato nel 1995.

Abitare gli Spazi dell’Anima è lo slogan con il quale mi propongo a tutti coloro che intendono l’ambiente in cui vivono parte integrante del proprio benessere e della crescita personale.

Per quale motivo le persone si rivolgono a te?

Coloro che hanno già compreso e accettato il fatto che l’ambiente influenza il nostro comportamento e la nostra mente e, viceversa, l’uomo, con la sua mente e con il suo comportamento può modificare l’ambiente a proprio vantaggio; hanno capito che posso aiutarli a mettere l’ambiente al proprio servizio.

Cercano in me un aiuto per realizzare i propri sogni di benessere e successo attraverso il feng shui, per arredare la propria casa, l’ufficio, lo studio professionale e il negozio.

Altre volte, possono essere interessate a rinnovare singole stanze per dare loro un’immagine più fresca e attuale, coniugando estetica, funzionalità e fluidità.

Che cosa significa per te “Spazi Fluidi”?

Significa vivere in ambienti personalizzati non solo sul gusto(che cambia), sugli stili (che passano di moda), sulle esigenze funzionali (che variano nel tempo) ma dove c’è una rappresentazione esteriore della propria essenza interiore, destinata a esprimersi e a rendersi sempre più visibile, distintiva e fluida.

In che modo il Feng Shui aiuta gli spazi in cui viviamo ad essere spazi dell’anima?

Il Feng Shui, antica disciplina cinese conosciuta come arte di disporre lo spazio in armonia con se stessi e in sintonia con l’ambiente che ci circonda, parte dal presupposto che ogni persona e cosa siano animate e plasmate da un’energia vitale chiamata Qi.

Il feng shui, comunica significati in maniera simbolica, attraverso l’impiego di forme, colori e materiali associati ai cinque elementi.

Ogni elemento può avere effetti diversi su ognuno di noi; il “trucco” consiste nel trovare la combinazione energetica persona-ambiente tale da raggiungere l’obiettivo finale: portarci a essere la nostra stessa anima e creare equilibrio nelle relazioni tra i protagonisti di un ambiente, cose e persone. Armonia che si rispecchia nella vita di chi vi abita.

In che modo la disposizione degli arredi, i colori, i materiali possono influenzare un ambiente e soprattutto il benessere di chi lo abita?

Capita spesso di sentirsi così bene in un ambiente da non volersene andare. Viceversa succede di provare disagio e cercare una via di fuga. Non tutti reagiscono allo stesso modo ma è frequente sentire racconti simili a proposito di alcuni ambienti.

La differenza tra stare particolarmente bene o male sta nell’armonia tra gli elementi: arredi, colori, materiali.

Gli ambienti naturali sono sempre molto confortevoli, generano benessere e pace interiore. Uno spazio costruito che replichi queste sensazioni è quello giusto.

Generalmente l’armonia negli spazi abitati si può raggiungere bilanciando i colori, preferendo forme non troppo rigide e accostando materiali adeguati sia all’impiego che se ne vuole fare, sia all’energia delle persone che ci vivono. Pena il loro disagio.

Michela Martini feng shui

Quali sono i principali vantaggi di una progettazione degli spazi secondo i principi del Feng Shui?

Molte persone ambiscono a raggiungere l’equilibrio nella vita, sentirsi stabili, radicati, pronti ad affrontare le sfide.

Personalmente credo che si tratti di uno status insito nell’alternanza di vittorie e insuccessi, emozioni positive e negative. Secondo questa visione, i principali vantaggi di vivere in spazi progettati con il feng shui sono tre:

1. creare flussi energetici che agiscono a livello inconscio per favorire la realizzazione dei     propri obiettivi;
2. essere supportati nel vivere in modo più armonioso i cambiamenti che la vita propone         nel percorso di ognuno;
3. raggiungere il benessere attraverso la soddisfazione delle proprie esigenze pratiche, i propri gusti e l’espressione del proprio stile.

Qual’è la stanza, luogo, ambiente che preferisci in cui ti senti o ti sei sentita più in armonia?

L’ambiente in cui mi sento più in armonia con me stessa è il mare, a bordo di una barca a vela. È lì che riesco a percepire in modo profondo la mia natura e ad esprimerla liberamente.

Se invece penso a un ambiente domestico, scelgo la cucina perché, quando ho tempo, stimola la mia creatività e quando sono creativa, mi sento in armonia.

All’ultimo posto, ma non in ordine d’importanza, metto il mio studio. Per il fatto di ritenermi in eterno movimento e trasformazione, è un ambiente “work in progress” ma è uno spazio al quale do tantissima importanza – credo che come te trascorrerò nel mio luogo di lavoro circa un terzo della vita -.

Al lavoro voglio riuscire a rendere il massimo con il minimo sforzo ma soprattutto desidero divertirmi e chiudere la giornata con la soddisfazione dentro.

Grazie Michela, per il tuo contributo e la passione che trasmetti attraverso le tue parole.
Se anche senti il bisogno di sentire uno spazio tuo, che rappresenti te stesso, la tua anima, dove ricaricarti nei momenti difficili e assaporare a pieno con la tua famiglia i momenti di serenità, ti consiglio di contattare Michela.

Scoprirai quanto colori, materiali, disposizione interna degli spazi siano correlati al nostro stato emozionale e fisico.

Attraverso il blog Spazi Fluidi avrai anche l’opportunità di vedere alcuni lavori di Michela su abitazioni, singole stanze, uffici, e avrai l’opportunità di prendere confidenza con quelli che sono i principi fondanti del Feng Shui.

Potrai essere aggiornato sui casi studio che Michela sta seguendo e sui risultati che il suo lavoro ha portato alle persone che la contattano.

Ti auguro di fare della tua casa il tuo spazio per l’anima!

Opt In Image
E se ti dicessi che finalmente puoi risparmiare
e vivere in una casa confortevole?

Scopri anche tu quali sono i 3 errori più comuni nella scelta di un cappotto termico e come evitarli:

• No a materiali scadenti che compromettono il corretto isolamento delle pareti
• Basta affidarsi a installatori e tecnici che non sanno quello che fanno
• No a problemi, sì a un sistema che ti permetta risparmiare e vivere bene


Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *