Cappotto ad una casa anni ‘60: rischio muffa?

Cappotto ad una casa anni ‘60: rischio muffa?Il rischio muffa è una delle paure più grandi di chi intende realizzare un cappotto termico alla propria casa.

Dunque è vero oppure no che il cappotto, soprattutto se eseguito ad una casa esistente, magari anni ‘60, può aumentare la possibilità che si formi muffa?

Ti risponderò con un esempio: la consulenza che ho eseguito per Claudia e Manuel, una giovane coppia che mi ha contattato un paio di mesi fa.

Avevano acquistato la loro prima casa da circa un anno e volevano eseguire alcuni interventi di risparmio energetico per renderla più sana e vivibile anche per la loro bambina.

Quindi dopo aver eseguito alcuni lavori “estetici” : un nuovo porticato all’esterno della cucina e una tettoia lungo la parete a nord, ora volevano eseguire alcuni interventi per ridurre i consumi e rendere la casa più confortevole.

Continua a leggere→

Un piccolo segreto per rimanere nel budget di ristrutturazione

Un piccolo segreto per rimanere nel budget di ristrutturazioneSono da poco iniziati i lavori della casa anni ‘60 che ti ho mostrato nel video di qualche mese fa. Per ora sono state eseguite le prime demolizioni, relative ai bagni e alla cucina.

Dal primo video in cui ti mostravo i problemi che rendevano questa abitazione
estremamente energivora, poco confortevole e poco sana per essere abitata, ad ora che sono iniziati i lavori, sono passati alcuni mesi.

Infatti, dopo la consulenza preliminare che, in base al budget dei miei clienti, ha identificato gli interventi di risparmio energetico da eseguire assolutamente, assieme allo staff di Progetto Biocasa, ci siamo occupati di tutto quello che serve per far partire i lavori:

– realizzazione del progetto architettonico: i disegni della nuova distribuzione delle stanze
– preparazione di tutti gli incartamenti e relazioni da presentare in comune
– realizzazione del progetto strutturale
– realizzazione del progetto degli impianti
– redazione dei diversi capitolati e gestione dei preventivi di diverse aziende

Tutto questo ha richiesto qualche mese di tempo, per partire poi spediti con i lavori e non avere brutte sorprese.

Quali possono essere le brutte sorprese in una ristrutturazione?

Continua a leggere→

Il Vademecum per una ristrutturazione riuscita

Il Vademecum per una ristrutturazione riuscitaIn questi mesi sto seguendo la ristrutturazione di diverse abitazioni costruite mediamente 40 anni fa. Come sai, attraverso la mia consulenza energetica aiuto i miei clienti a capire quali interventi di risparmio energetico sono più efficaci per la loro casa.

La consulenza preliminare, serve appunto a definire l’efficacia degli interventi da diversi punti di vista:

– percentuale di riduzione delle bollette

– costo dell’intervento e in quanto tempo posso ammortizzarlo

– quanti soldi risparmio a distanza di 25 anni se eseguo l’intervento

– miglioramento del comfort abitativo

– possibilità di riduzione del rischio muffa

– miglioramento della salubrità della casa

Tuttavia, una volta scelti gli interventi di risparmio energetico più efficaci attraverso la consulenza è ora di affrontare la ristrutturazione della casa e quindi di realizzare nel pratico quelli che sono gli interventi di risparmio energetico consigliati.

Continua a leggere→

Ecco perché conviene ristrutturare entro fine anno con le detrazioni ristrutturazione.

Ecco perché conviene ristrutturare entro fine anno con le detrazioni ristrutturazione.E’ di qualche giorno la notizia che le detrazioni ristrutturazione sono state prolungate per un altro anno e quelle per il risparmio energetico per altri tre.

Ovviamente il meccanismo degli incentivi fiscali agevola non di poco chi ha intenzione di mettere a posto la propria casa ed è anche quello che fa si che il settore dell’edilizia si riprenda dopo la crisi economica.

Non solo, gli incentivi fiscali sono un’opportunità anche per risistemare il patrimonio edilizio esistente, per sistemare le abitazioni costruite 30-40 anni fa e che necessitano di interventi così da essere di nuovo confortevoli per chi le abita o anche solo per essere vendute o riaffittate.

In questo periodo poi, dopo i terremoti che hanno mostrato la vulnerabilità sismica dei nostri edifici, il nuovo sisma bonus (che arriva fino all’80% per le abitazioni singole e fino all’85% per i condomini) previsto dalla proposta di legge, può essere un’ulteriore opportunità per ricostruire e soprattutto mettere in sicurezza il nostro patrimonio edilizio, storico e culturale.

Continua a leggere→

Come trovare l’ isolante ideale per il cappotto?

isolante ideale per il cappottoLa prima domanda che viene in mente quando si decide di isolare le pareti della propria casa è questa: qual’è l’ isolante ideale per il cappotto?

Se vuoi realizzare un cappotto termico per ridurre le bollette e migliorare il comfort nella tua casa, sicuramente la scelta dell’isolante ideale è importante!

Comunque mi spiace deluderti ma a questa domanda non posso rispondere così su due piedi senza aver valutato alcuni aspetti fondamentali che condizionano la valutazione sul materiale più adatto per il cappotto.

Gli elementi che influiscono sulla scelta dell’isolante ideale per il cappotto termico

Continua a leggere→

“Sliding Doors” e il bivio di possibilità per ristrutturare al meglio la tua casa

“Sliding Doors” e il bivio di possibilità per ristrutturare al meglio la tua casaNon è facile prendere una decisione quando si ristruttura la propria casa. La maggior parte delle persone che si trova a dover eseguire dei lavori in casa, ha mille dubbi.

Ad esempio le persone che si rivolgono a me perché le aiuti a programmare e a progettare i giusti interventi di ristrutturazione e risparmio energetico, prima di ricorrere alla mia consulenza si chiedono:

  1. Come va fatto il cappotto, che materiale è meglio utilizzare?
  2. Non so se fare il cappotto, se cambiare i serramenti oppure se fare l’impianto a pavimento?
  3. ho sentito diverse imprese, ho fatto fare tanti preventivi ma non riesco a capire se devo fare il cappotto o isolare il tetto?

Diciamo che la prima cosa che viene in mente a una persona che deve ristrutturare la casa è chiamare un impresa e capire quanto gli può costare fare i lavori che ha in mente.

Continua a leggere→

Ristrutturare una casa già esistente: la migliore scelta per il tuo futuro

ristrutturare una casaCome sai nel blog parlo sempre di riqualificazione energetica, di ristrutturazione, di quanto ritengo importante dare nuova vita a una casa esistente piuttosto che continuare a costruire ancora.

Ormai in Italia non c’è più crescita demografica e ci sono migliaia di case costruite e mai abitate.

Nonostante questo si continua a cementificare e a consumare suolo che prima era destinato all’agricoltura.

Adoro stare in mezzo alla natura, mi da un’enorme carica, la rispetto profondamente e forse anche per questo, nel mio piccolo, ho deciso di contribuire a salvaguardarla.

Perciò credo che sia fondamentale riqualificare e ristrutturare in chiave di risparmio energetico quello che è già costruito anziché continuare a costruire e consumare suolo, lasciando da riqualificare poi interi vecchi quartieri.

Certo costruire da nuovo è più semplice, si parte subito con il piede giusto, ma in realtà ha un impatto molto più pesante sul nostro pianeta rispetto a valorizzare quello che già c’è.

Continua a leggere→

Da abitazioni anni ‘60 a case in classe A: scopri il trucco per un’ottima ristrutturazione

case in classe ACostruire case in classe A e rendere efficienti gli edifici esistenti ormai è diventato un “MUST” ossia qualcosa di cui non si può fare a meno.

Non è solo questione di normativa e di adeguarsi ai nuovi obblighi. E’ diventata proprio una tendenza e una condizione senza la quale, ad esempio, non si vende una casa.

Lo dice anche il New York Real Estate Journal (il giornale che parla di mercato immobiliare nella città più di tendenza del mondo): il trend delle costruzioni bio è in continua ascesa, così come quello dell’efficientamento energetico.

Oggi si parla di “edifici a zero energia” e probabilmente questo diventerà lo standard con cui fra qualche anno dovremmo confrontarci.

Continua a leggere→

Condominio: riqualificazione energetica di un appartamento, si può fare?

riqualificazione energetica di un appartamentoChi abita in condominio lo sa bene, la riqualificazione energetica di un appartamento è più complicata rispetto a un’abitazione singola.

Si sa che alcune scelte dipendono dalla volontà della maggioranza dei condomini e di conseguenza anche per quanto riguarda il risparmio energetico, chi abita in appartamento è condizionato dalla volontà della maggioranza.

Infatti tra i condomini, c’è chi non ha il budget da investire per eseguire gli interventi di ristrutturazione, c’è chi non ha alcun interesse a farli perché non vive lì, ha affittato l’appartamento e quindi non gli interessa se l’inquilino paga delle bollette esorbitanti.

E così, spesso chi abita in appartamento si convince di non poter migliorare la propria casa o comunque di essere legato alle scelte di altre persone anche per quanto riguarda il risparmio energetico.

Eppure proprio recentemente ho aiutato Elena (nome di fantasia per rispettare la privacy) per la riqualificazione energetica di un appartamento e quindi a rendere più efficiente e più confortevole la sua casa, senza scomodare i diversi condomini.

Continua a leggere→

Materiali isolanti per cappotto: come prendere la decisione giusta e non pentirsi quando è troppo tardi

materiali-isolanti-per-cappottoRiprendo volentieri l’argomento dei materiali isolanti per cappotto, perché è una delle domande che mi sento rivolgere più spesso.

Moltissimi dei commenti sul blog infatti riguardano proprio la scelta del materiale isolante.

In pratica per i non addetti ai lavori è difficile scegliere quale materiale utilizzare quando decidono di isolare la propria casa, sia che si tratti di installare il cappotto termico che si tratti di isolare il tetto o il solaio contro terra.
Continua a leggere→