Detrazioni fiscali: opportunità o problema?

detrazioni-fiscaliQuesta settimana sono stata contattata da un signore che chiameremo Sergio. Mi ha chiesto aiuto perché l’Agenzia delle Entrate, durante un controllo, ha visto che erano state richieste le detrazioni fiscali per alcuni lavori, pur non avendone diritto.

Pertanto Sergio ora dovrà restituire quanto ha detratto negli anni e dovrà anche pagare un’ammenda.

Infatti, come sai, quando si richiede la detrazione fiscale per interventi di risparmio energetico o per interventi di ristrutturazione, nei 10 anni successivi alla richiesta di detrazione, si è soggetti a controllo da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Continua a leggere→

Perché non parlo mai di Casa Clima?

perche-non-parlo-di-casa-climaProprio in questi giorni, attraverso una consulenza, sto aiutando Jacopo (nome fittizio per salvaguardare la sua privacy) a migliorare la sua casa. Jacopo ha appena acquistato questa casa sulle colline veronesi, in un posto panoramico e molto tranquillo per trasferirsi con tutta la famiglia.

La casa risale agli anni Settanta, presenta un nucleo centrale e diversi ampliamenti successivi. Jacopo intende ristrutturarla completamente: dopo aver fatto fare il progetto dal suo architetto, si è rivolto a Progetto Biocasa per capire come isolare la sua casa e migliorarla dal punto di vista energetico.

Jacopo si è rivolto a noi perché il suo obiettivo, oltre a isolare la casa e quindi ridurre i consumi, era quello di renderla più sana.

Durante una nostra chiacchierata mi è rimasta impressa una domanda che mi ha posto. La domanda è: “Ho notato che non parli mai di Casa Clima, come mai?”

Questa domanda mi ha ispirato la scrittura di questo post, dato che probabilmente Jacopo non è il solo a chiederselo.

Continua a leggere→

Anni ‘80: boom edilizio, discomusic e case che consumano tantissimo.

Anni ‘80: boom edilizio, discomusic e case che consumano tantissimo.Ricevo molte richieste da parte di proprietari di case che consumano tantissimo, per lo più costruite negli anni ‘80.

Devi sapere che quasi il 70% delle case esistenti in Italia sono state costruite tra il 1946 e il 1991.
Ciò significa che in Italia abbiamo un patrimonio edilizio tra i più vecchi d’Europa e di conseguenza oggi queste case consumano tantissimo.

Poco meno della metà sono state realizzate tra gli anni ’70 e ’90, quando il costo dell’energia era ben diverso da oggi e ancora non si ragionava nell’ottica di tutela del pianeta e soprattutto delle risorse, come invece accade adesso.

Gli anni che vanno dal 1952 e il 1963 sono stati quelli del boom economico per l’Italia e di conseguenza sono stati anche gli anni del boom edilizio. In quegli anni gli stipendi raddoppiarono, la disoccupazione scese al di sotto del 3%, le condizioni di vita migliorarono notevolmente e i tassi di interesse erano ai minimi storici.

Continua a leggere→